1pannolini_stes

1pannolini_stesi





 

PANNOLINI LAVABILI

COSA SONO

Sono pannolini che, a differenza di quelli USA E GETTA, quando sono sporchi si lavano e si riusano. 

Sono fatti di stoffa e dotati di una parte esterna impermeabile.

 

COME SONO FATTI

Ne esistono di varie tipologie:

Ciripà: è il modello più antico, un triangolo di cotone leggero da legare intorno al bambino con una mutandina impermeabile sopra, molto simile al prefold come idea, ma con i laccetti integrati per chiuderlo e una forma che segue quella naturale del bambino.

Prefold: ovvero rettangoli di stoffa con 8 strati assorbenti all'interno e 4 all'esterno, si asciugano molto velocemente. Si possono usare da soli come dei ciripà chiudendoli con degli snappy e poi inseriti nelle mutandine impermeabili. 

All in OneAIO: i pezzi unici, in tutto simili agli usa e getta, ma lavabili. Hanno una parte esterna impermeabile e una parte a contatto in cotone o tessuto tecnico, gli inserti sono cuciti al pannolino.

All in 2, AI2: pannolino in due pezzi, in cui parte assorbente e impermeabile sono unite a formare un pezzo unico, ma la parte impermeabile si può staccare (è attaccata con bottoncini o velcro) per velocizzare l’asciugatura e cambiare eventualmente solo quella assorbente. 

Pocket (o a tasca): hanno una parte esterna impermeabile cucita a quella interna in tessuto. All’interno hanno una tasca in cui s’inserisce un inserto assorbente lavabile.  (il cosiddetto velo cattura pupù che può essere sia usa e getta sia lavabile).

Fitted: pannolino sagomato in cotone o spugna di bambù che necessita di mutanda impermeabile da mettere sopra.

Di vari tessuti:

-        Fibre di origine vegetale (cotone, canapa, bambù, lana…)

-        Fibre di origine sintetica (pile, micropile, triacetato..).

Se ne trovano di ogni genere, alcuni con fantasie molto belle.


PERCHÉ SCEGLIERE I PANNOLINI LAVABILI

·                     ECOLOGICI

Sono pannolini ecologici rispetto agli usa e getta che già per la loro produzione richiedono l’utilizzo di molta cellulosa (l’equivalente di 10 grandi alberi per bambino) e una volta sporchi rappresentano il 20%dei rifiuti delle discariche.

Ogni bimbo produce circa una tonnellata di questi rifiuti che impiegano dai 200 ai 500 anni per essere decomposti.

La decomposizione rilascia sostanze chimiche nocive.

Il lavaggio (e la produzione ) dei pannolini lavabili hanno un impatto sull’ambiente minore.

·                     PIU' SANI

Per il benessere del tuo bambino i pannolini lavabili sono costituiti da fibre naturalmente assorbenti che garantiscono la traspirazione. Il sederino dei nostri bimbi non resta a contatto con la plastica e con i componenti chimici utilizzati negli usa e getta per garantire la massima assorbenza; questo porta ad una diminuzione delle irritazioni e della allergie

-        Traspirazione

-        Assenza di sostanze tossiche con cui vengono trattati gli usa e getta

-        Mantenimento di posizione ottimale per le anche

-        Percezione delle normali funzioni fisiologiche

·                     PIÙ PRATICI

I pannolini lavabili moderni sono facili da usare perchè sono del tutto simili agli usa e getta. Si lavano tranquillamente in lavatrice a 60° con pochissimo detersivo e per la cacca niente paura, ci sono i veli biodegradabili raccogli feci che si posizionano sopra il pannolino e poi si gettano direttamente nel water.

Buona tenuta della pipì

L’assorbimento nei pannolini lavabili varia a seconda del modello, del tessuto e del livello del mantenimento del pannolino stesso. Può essere quindi  inferiore, paragonabile o anche superiore a quella dei pannolini usa e getta.

L’assorbenza dei pannolini lavabili può essere regolata e aumentata con l’aggiunta di appositi inserti per i diversi momenti della giornata o in base alle esigenze del bimbo.

I pannolini usa e getta hanno invece una assorbenza costante

 

·                     ECONOMICI

Risparmio per le famiglie

Questi 6.000 pannolini che usiamo nei primi tre anni di vita per i nostri bimbi ci fanno spendere dai 1.500 ai 2.000 euro. Un kit completo di 20 pannolini costa dai 230 ai 255 euro seconda del modello che scegliamo. Inoltre minor utilizzo di creme e saponi

E se poi decidessimo di avere un altro bimbo? Allora la spesa sarà uguale a zero!

Risparmio per la collettività

La gestione dei rifiuti (raccolta, trasporto smaltimento) è a carico delle amministrazioni comunali e quindi di tutti i cittadini. La media nazionale di questi costi è circa 150-200€ a tonnellata (con punte molto superiori a 200€).

L’utilizzo dei pannolini lavabili, riducendo il volume totale di rifiuti, contribuisce a ridurre le spese per le amministrazioni locali.

 Molti comuni incentivano l’utilizzo dei pannolini lavabili tramite:

         Distribuzione di un kit omaggio di pannolini per ogni bimbo nato

         Contributo per l’acquisto di pannolini lavabili

         Riduzione delle tasse sullo smaltimento dei rifiuti

 

SVANTAGGI

-        Richiedono un minimo impegno: lavare, stendere, ripiegare.

-        Tempi di asciugatura

-        In viaggio meglio gli usa e getta (biodegradabili)

-        Nidi/Asili

 

QUANTI NE SERVONO

Per calcolare il numero di pannolini bisogna considerare

·                     Il sistema di utilizzo

·                     frequenza di lavaggio

Se si sceglie di utilizzare un sistema misto fra lavabili e usa e getta sono necessari 10/12 pannolini per il primo anno mentre 8/10 per il secondo.

Se, invece, si decide di utilizzare solo i pannolini lavabili bisogna tener presente che ci vogliono alcune ore per vederli asciutti. Perciò occorre averne a disposizione un buon numero per ammortizzare il tempo di lavaggio e di asciugatura. Ne servono 18-20 per poterli lavare ogni 2-3 giorni nel primo anno. Per il secondo anno, invece, il numero di pannolini necessari scende a 15-16 (man mano che i bambini crescono si effettua il cambio con minor frequenza).

Si consiglia di acquistare alcuni inserti aggiuntivi in modo da poterne utilizzare tre assieme per la notte. Inoltre bisogna considerare che le mutandine sono molto veloci ad asciugarsi e, in caso di necessità, si potrebbero abbinare con gli inserti in eccedenza già pronti all’uso.

 

COME SI LAVANO

Vanno sempre lavati sia gli inserti interni che la mutanda esterna.

Si può mettere un velino biodegradabile usa e getta, così si prende quello e si butta nel water. Il pannolino si sciacqua sotto l’acqua fredda poi in lavatrice. Tra una lavatrice e l'altra, i pannolini si possono tenere in un secchio chiuso in bagno a secco, ma possono essere anche tenuti in acqua fredda con aggiunta di poco bicarbonato (che disinfetta e toglie l’odore), no oli essenziali che rovinato il pul.

Dopodiché lavateli tranquillamente in lavatrice con l’accortezza di usare aceto bianco (1/2 bicchiere) come ammorbidente e un detersivo meglio se ecologico o il bicarbonato (3 cucchiai per 15/16 pannolini). Non usate altri tipi di ammorbidente perchè potrebbero compromettere il potere assorbente dei materiali. Ma non si deve abusare di questi 2 prodotti. Infatti entrambi hanno proprietà corrosive e possono alla lunga rovinare i pannolini. Si consiglia di fare 1 lavaggio con il bicarbonato ogni 3-4.

 

ASCIUGATURA:

I pannolini lavabili possono anche andare in asciugatrice, ma non nel ciclo del cotone: è troppo caldo!

Usate il ciclo per i delicati. Possono essere messi sopra ai termosifoni (solo gli inserti, non la mutanda).

 

CONSIGLI

Anche qui è soggettivo ma possiamo dare delle indicazioni di massima:

-        Provarne di diversi tipi prima di acquistarli

-        Quando si acquistano i vestiti tenere presente che i pannolini lavabili ingombrano di più.

-        Scambiarsi consigli con altre mamme che li usano

-        Si possono inserire nella “lista bimbo”

-        Leggere e informarsi (siti internet)


 

  Site Map