anelli_1














anelli_3

















corta_5










corta_11






 

LA FASCIA AD ANELLI

anelli_5La fascia ad anelli è uno scampolo di tessuto (spesso in cotonesetaraso) lungo all'incirca 2 metri e largo dai 60 ai 70 centimetri (le misure però possono variare anche di parecchio, per la lunghezza si fa spesso riferimento all'altezza di chi indosserà la fascia, mentre per la larghezza si va da 40-70 cm), che ha cucita su un'estremità una coppia di anelli appositamente studiati allo scopo.

L'utilizzo di questo porta bebè è abbastanza intuitivo, non a caso è tra le fasce quella che viene acquistata più spesso da chi si avvicina per la prima volta alla pratica del portare! Basta infilare la parte terminale della fascia (detta "coda") in entrambi gli anelli, far passare poi il tessuto dall'altra parte come si farebbe con una comune cintura, ed è fatta!

Il dubbio è che la stoffa scivoli attraverso gli anelli facendo cadere il bimbo o che riesca a mantenere il peso del bebè o che la fascia si apra.

In realtà la fascia porta bebè ad anelli NON POTRA' MAI SLEGARSI DA SOLA, per quanto il tessuto che la compone possa essere scivoloso non potrà mai sfilarsi dagli anelli, così, come per magia! Gli anelli sono fatti apposta per mantenere ferma la stoffa della fascia.

Una buona tenuta della fascia ad anelli dipende dalla qualità del tessuto scelto: meglio non usare stoffe troppo "scivolanti" come certi rasi e sete (anche se la fascia non si aprirà!), piuttosto preferite un cotone, magari un piquet morbido e leggero al tempo stesso; anche gli anelli possono fare la differenza. Sceglieteli innanzitutto resistenti, capaci di sopportare le trazioni più forti: che siano in acciaio o alluminio (esistono anche in nylon), preferibilmente senza nickel e anallergici (i bambini possono provare a metterseli in bocca, meglio andare sul sicuro per quanto possibile). 

Anche la fascia ad anelli, se usata correttamente, garantisce al bambino di poter assumere una postura fisiologica, e può portare fino a 15 kg, se non di più! (ripetiamo: il vero limite è la vostra capacità di resistenza!).

È un porta bebè davvero poco ingombrante, in borsa occupa pochissimo spazio, ed è l'ideale quando i vostri piccoli vorranno iniziare a camminare, e a fare continuamente saliscendi dalle vostre braccia. Niente di meglio di una fascia ad anelli da tenere in stand-by a tracolla e da utilizzare al momento opportuno, senza dover fare e disfare le legature (a differenza di fascia lunga e mei tai).

In commercio esistono molti modelli di fascia ad anelli, ci sono quelle imbottite (sia la parte che appoggia sulla spalla del genitore, sia la sacca dove alloggia il bebè), quelle a coda apertachiusa (è solo una questione estetica, la funzionalità è praticamente la stessa), con anelli grandi e medi (solitamente gli anelli grandi si impiegano per stoffe più pesanti e "doppie", i medi per tessuti più leggeri come seta e certi cotoni)... 




LA FASCIA CORTA

corta_2La fascia corta invece è un ottimo mezzo per trasportare a brevi distanze, è ideale per far scendere il bambino dalla macchina fino al negozio, una soluzione rapida per i casi quando si vuole avere la mano libera senza tirare fuori il passeggino. La fascia diventa un vero sollievo ai nostri muscoli e si indossa facilmente.

Per le sue dimensioni è più immediato l'utilizzo ed è più rapido indossarla. Ideale per chi vuole acquistare la fascia dopo i 6 mesi di età.

- va posizionata attraverso il busto da una spalla al fianco opposto

- preparando un nodo mobile la larghezza si regola anche dopo aver inserito il bambino

- la posizione resta stabile e sicura, il fisico del bambino aderisce strettamente a quello dell’'adulto.

 

  Site Map